AMABILI RESTI

amabiliresti
Alice Sebold, Ed. e/o, 2002.

Non è l’unico libro che ho letto di questa scrittrice molto influenzata dalla sua pesante vicenda personale che l’ha vista vittima di una violenza. “Amabili resti” è un libro che si apre in modo inquietante, ma in cui, pagina dopo pagina, subentra un’incredibile dolcezza di narrazione. Il punto di osservazione della protagonista è decisamente originale. La morte violenta, un corpo mai trovato, una famiglia che non si rassegna al dolore e all’inevitabilità dell’accettazione senza combattere, un’anima che entra in relazione con i propri cari guidandoli ed accompagnandoli. Sono gli ingredienti di una lettura che mi sento di consigliare a chiunque.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *