Carcere Ranza, Cenni e Marrucci scrivono al Ministro Bonafede per chiedere risposte ed un incontro urgente per Ranza

Dopo l’incontro di lunedì scorso con la direttrice del carcere di Ranza Rosa Alba Casella, l’onorevole del Pd Susanna Cenni e il sindaco di San Gimignano Andrea Marrucci scrivono una lettera al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede per richiedere un incontro urgente per denunciare le criticità e affrontare i grandi problemi strutturali, gestionali e organizzativi della struttura penitenziaria senese.

“Siamo di nuovo in stato di emergenza per le situazioni di carattere strutturale e logistico che riguardano il carcere di Ranza, come le infiltrazioni dal tetto e le difficoltà di approvvigionamento idrico – si legge nella lettera di Cenni e Marrucci – Ma soprattutto non c’è all’orizzonte l’arrivo di una direzione stabile, e da due mesi, non ci sono né un comandante né un vicecomandante della polizia penitenziaria”.

“Noi crediamo – concludono Cenni e Marrucci nella missiva- che in questa situazione sia molto difficile garantire vivibilità ai detenuti e condizioni di lavoro dignitose e sostenibili agli agenti di polizia penitenziaria. Per questo chiediamo un suo interessamento e intervento, innanzitutto per fornire alla struttura una direzione permanente, oltre che per affrontare tutti gli altri problemi e criticità di Ranza”.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *