#CarcereVolterra: l’esperienza del teatro in carcere a Volterra, una eccellenza che va aiutata a crescere

 

 Dopo la visita, di qualche settimana fa, alla casa circondariale di Volterra per affrontare la questione del futuro della Compagnia della Fortezza che da oltre 30 anni è impegnata nel progetto di teatro in carcere, insieme alla collega Lucia Ciampi abbiamo inviato una lettera ai Ministri della Giustizia e dei Beni Culturali per chiedere di sbloccare il progetto legato alla realizzazione di un nuovo teatro all’interno del carcere e permettere quindi il proseguo dell’attività teatrale all’interno della casa di reclusione di Volterra. Progetto, già finanziato dal DAP, ma fermo da quai un anno. Proprio in questi giorni va in scena l’ultima rappresentazione messa a punto nei mesi scorsi dentro al carcere di Volterra. Ancora una volta i riscontri del pubblico sono ottimi a testimonianza di qualità e apprezzamento. Per questo ci siamo impegnate a salvaguardare questa esperienza, anche alla luce della nostra visita in carcere, che ci ha consentito di ascoltare la direttrice dell’istituto e il direttore della compagnia. Sappiamo bene che per far proseguire questa bellissima esperienza occorre compiere un salto di qualità, sistemando una possibile nuova area dove permettere ai detenuti e alla Compagnia della Fortezza di continuare a svolgere un’attività dal grande valore culturale e sociale che va avanti da oltre 30 anni.

Clicca qui per leggere il contenuto della lettera.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *