Cenni: “Fermare la carneficina delle morti sul lavoro”

“Alla famiglia di Antonio Cupiello vanno le mie più sincere condoglianze. A noi tutti, alla politica ed al governo, che purtroppo continua a non considerare la sicurezza sul lavoro una priorità, una sollecitazione ad un maggiore impegno per fermare questa carneficina”. Queste le parole di Susanna Cenni, deputata del Pd, sulla morte dell’operaio trentatreenne, vittima dell’incidente sul lavoro avvenuto sull’A1, tra Chiusi e Valdichiana.
“Ancora una morte sul lavoro – commenta Susanna Cenni, deputata del PD – e stavolta in un cantiere stradale della nostra provincia. Per l’ennesima volta le cause dell’incidente sono probabilmente da imputare all’imprudenza e all’alta velocità. Antonio Cupiello è uno di quei tantissimi operai che mentre l’Italia e il mondo vanno in vacanza è costretto a lavorare sulla strada, in orari e condizioni che talvolta sono molto pesanti”.

“Il tema della sicurezza sul lavoro – prosegue la deputata senese – non consente più distrazioni a nessun livello della politica. Nelle prossime settimane partirà in Italia una campagna importante, alla quale ho voluto convintamente dare la mia adesione di parlamentare, intitolata ‘Una carovana per il lavoro sicuro’, promossa da Cesare Damiano, capogruppo del PD in commissione lavoro; da Beppe Giulietti, dell’Italia dei Valori; da Acli, Arci: Libera, Cgil, Cisl, Uil. Sarà una carovana che collegherà idealmente, con eventi ed iniziative, tutti i luoghi che hanno tragicamente visto eventi gravi per lavoratori e lavoratrici. Sono certa che Siena sarà protagonista anche in questa occasione”.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *