Cenni chiede all’Aula un messaggio di solidarietà per i lavoratori della Vannini Metalli

“Da nove giorni trentacinque operai stanno occupando in via permanente la loro fabbrica. Si tratta della Vannini Metalli, una piccola impresa del settore metalmeccanico della provincia di Siena che produce manufatti di alta qualità per il trasporto ferroviario, non solo per il nostro Paese. Credo che sia opportuno che anche da questo luogo arrivi un messaggio di solidarietà ai lavoratori e che ci sia un impegno da parte del Governo a fare quanto possibile per aiutare la soluzione di questa situazione”. Lo ha detto Susanna Cenni, parlamentare del Partito democratico che ieri sera, martedì 15 settembre, primo giorno di ripresa dei lavori parlamentari, è intervenuta alla Camera per chiedere la solidarietà dell’Aula ai trentacinque dipendenti dell’azienda Vannini Metalli di Castellina Scalo, riuniti in assemblea permanente.

“I lavoratori della Vannini – ha detto Cenni – vivono un paradosso: le ragioni per le quali stanno difendendo il loro posto di lavoro non sono ragioni di mercato, ma la conseguenza di un assurdo contenzioso che si è aperto tra il titolare dell’immobile dove si svolge l’attività, un ex imprenditore, e gli attuali gestori per mancati pagamenti delle quote di affitto. C’è un’istanza di sfratto su cui il Tribunale di Siena si esprimerà solo il 25 ottobre. Il punto è che due mesi di fermo dell’attività significano per un settore oggetto di continue innovazioni il rischio di perdere definitivamente commesse già in essere e clienti importanti e, dunque, di chiudere definitivamente. Nella provincia di Siena c’è una grande mobilitazione intorno a questa piccola impresa: con il deputato Franco Ceccuzzi siamo stati a far visita agli operai; c’è una grande impegno della Provincia di Siena e dei comuni confinanti, Monteriggioni e Poggibonsi; c’è un’iniziativa che sta portando avanti il prefetto Gerarda Maria Pantalone. Visti i segnali di apertura della Moncini industrie, ci auguriamo che l’esito del ricorso presentato dalla proprietà al Tribunale di Siena possa avere una conclusione breve, per consentire una veloce ripresa dell’attività e dare garanzie adeguate a tutti i lavoratori della Vannini Metalli”.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *