Cenni (Pd) “Bene Politi, il mondo agricolo faccia fronte comune per chiedere urgentemente una normativa a tutela dei danni provocati dalla fauna selvatica”

“Ha ragione Politi quando afferma che serve urgentemente una legge a tutela dei danni provocati dalla fauna selvatica, diventati uno dei grandi problemi, ma non l’unico purtroppo, che i nostri agricoltori sono costretti a subire”. Lo dice Susanna Cenni, parlamentare Pd, dopo l’appello lanciato oggi dal presidente della Cia Giuseppe Politi, che ha chiesto a Coldiretti, Confagricoltura e Copagri un impegno comune affinché il Parlamento predisponga tutte le misure necessarie per fronteggiare l’emergenza danni causata dagli animali selvatici.

”Il paradosso – afferma Cenni – è che le proposte ci sono, a partire dalla Pdl del Partito democratico “Misure urgenti a favore dell’impresa agricola per i danni causati dal cinghiale”, di cui sono prima firmataria, che è depositata presso la Commissione agricoltura della Camera da aprile scorso, incardinata, ma purtroppo ferma, così come le proposte presentate da altre forze politiche. Tutte bloccate in attesa che al Senato si metta un punto alla discussione sul testo unico della riforma della legge sulla caccia”. “Mi auguro – conclude Cenni – che l’appello all’unità di Politi possa richiamare la maggioranza ad un’assunzione di responsabilità verso i nostri agricoltori, invece di continuare a “premere l’acceleratore” verso una caccia senza limiti e senza regole, di cui nessuno sente il bisogno in questo Paese. Del resto, è quello che ha fatto la Regione Toscana, che ha recentemente modificato le proprie norme in materia venatoria”.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *