Cenni (Pd): “La contraffazione nel vino si vince soprattutto in Europa e in campo internazionale”

“Il vino è un prodotto straordinario della nostra terra, ma purtroppo anche in questo settore si verifica un’intensa quanto pericolosa attività illecita legata alla contraffazione, alla sofisticazione e all’italiana sounding. L’impianto per il contrasto nel Paese c’è, forse dobbiamo migliorare coordinamenti e qualche norma penale, dobbiamo supportare le imprese nella modernizzazione delle tecnologie anticontraffazione e nella registrazione internazionale dei marchi. Per il futuro sarà necessario più coordinamento con le forze di contrasto a livello internazionale, ma soprattutto giocare e vincere la sfida del riconoscimento di marchi e denominazioni in sede Wto e negli accordi commerciali bilaterali. In questo senso la prima grande verifica della possibilità di ottenere un risultato sarà il Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti”. Così Susanna Cenni, parlamentare del Pd alla Camera e Capogruppo Pd della Commissione d’inchiesta sul fenomeno della contraffazione, è intervenuta oggi, venerdì 27 marzo, a Firenze nel corso dell’iniziativa “Vineconomy. Il vino che fa bene alla nostra economia”, alla presenza anche del Ministro dell’agricoltura Maurizio Martina.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *