Decreto Emergenze: Cenni: “Finalmente le nostre richieste per Calci trovano prima risposta per gli olivicoltori”

Nel corso dell’esame in Aula del decreto-legge sul rilancio dei settori agricoli in crisi è stato approvato l’emendamento, sottoscritto da tutte le forze politiche, che stanzia due milioni di euro a titolo di ristoro per la produzione perduta a favore degli olivicoltori colpiti dall’incendio del settembre 2018 nei comuni della Provincia di Pisa, Calci, Vicopisano e Buti. Nei giorni scorsi la commissione agricoltura non aveva approvato l’emendamento a firma di Susanna Cenni, che chiedeva uno stanziamento di 5 milioni. Emendamento che la Vicepresidente della commissione agricoltura della Camera ha puntualmente ripresentato in Aula. Al testo di Cenni si sono aggiunti gli emendamenti anche della maggioranza con richiesta di due milioni. Cifra su cui si è raggiunta una intesa di tutte le forze politiche.

“È stata una lunga battaglia – spiega Susanna Cenni, vicepresidente della commissione agricoltura della Camera- Iniziata con la missione della commissione agricoltura, poi proseguita con la risoluzione approvata all’unanimità in commissione. Finalmente, dopo gli interventi di Regione Toscana ed EELL, è arrivato un primo intervento finanziario anche dallo Stato che consentirà agli olivicoltori colpiti dagli incendi del settembre 2018 di avere un minimo di ristoro per la produzione perduta. “Non tutto è risolto – conclude Cenni- ma è un segnale dovuto a chi ha scelto di mantenere la sua attività in un territorio non semplice, garantendo un presidio ambientale fondamentale”.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *