#InAula: Decreto ristori

Con il DPCM del 24 ottobre sono stati già messi in campo provvedimenti e misure concrete di supporto, stabilite anche di concerto con le organizzazioni del settore.

Il decreto prevede contributi a fondo perduto diretti da erogare nei conti correnti di chi aveva già effettuato la domanda a metà novembre, la proroga della cassa integrazione per tutti, l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali ai datori di lavoro, la cancellazione della seconda rata IMU, misure per i lavoratori dello spettacolo e del turismo e ancora reddito di emergenza per i soggetti in difficoltà economica, indennità per i lavoratori per stagionali tutti i settori, credito di imposta per affitti, contributo a fondo perduto per le filiere di agricoltura e pesca.

Clicca qui per leggere il testo.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *