#InAula: Famiglie, la mozione del Pd

Un Governo pericoloso su famiglie, donne, diritti civili, legge 194. I ministri presenti al congresso di Verona, la posizione del Ministro Fontana, il ddl Pillon, i provvedimenti inseriti in legge di Bilancio in troppe occasioni hanno messo in campo i presupposti per un arretramento culturale e civile del nostro Paese.  Lo abbiamo visto anche questa settimana durante la discussione sulle mozioni sulle iniziative a favore delle famiglie.

Noi, con la nostra Mozione abbiamo messo in campo altro, precisando intanto che le famiglie non sono una unica realtà, ma il luogo in cui affetti differenti investono su loro stessi, con o senza figli, e che hanno innanzitutto bisogno di politiche e strumenti di sostegno, non di aleatori modelli unici.

Nel nostro testo chiediamo, invece, al Governo di assumere iniziative per riordinare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico, attraverso l’istituzione di un assegno unico e di una dote unica per i servizi. E anche di ampliare la rete dei servizi socioeducativi per l’infanzia, per incrementare l’occupazione femminile, specialmente nelle aree economicamente depresse, prevedendo incentivi per le imprese che assumono a tempo indeterminato manodopera femminile e di prevedere incentivi fiscali per aumentare l’occupabilità delle donne dopo la maternità, promuovendo politiche di detassazione per sostenere il reddito delle donne al rientro al lavoro dopo il congedo di maternità. Nel testo si chiedeva di prevedere iniziative per rilanciare una politica della casa e di rivedere la scala di equivalenza del Reddito di cittadinanza, affinché si tenga maggior conto dei carichi familiari, specie in caso di figli con disabilità. Sempre nella mozione democratica si chiedevano di favorire le politiche di conciliazione dei tempi di cura, di vita e di lavoro, al fine di contemperare le responsabilità professionali con quelle familiari, di educazione e di cura dei figli. Una mozione che conteneva richieste serie e giuste in tema di diritti, equità e sostegno a genitori, donne e famiglie. Richieste rimaste inascoltate da un Governo che continua solo a dire no e che ancora una volta usa la famiglia per scopi propagandistici e divisivi.

Clicca qui per vedere Dichiarazione di voto di Graziano Delrio sulla mozione sulle iniziative a favore delle famiglie.

 

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *