L’ennesima fiducia. A settembre una storia nuova?

Con il voto di questo pomeriggio si ferma il lavoro della Camera dei Deputati che riprenderà a settembre.

E’ la sesta volta in poco più di tre mesi che il governo pone la fiducia. Niente di non previsto…i numeri della maggioranza difficilmente consentono sorprese. E così il decreto 112 con tutte le sue pesanti scelte conclude il suo iter dopo parziali modifiche al senato. Le conseguenze si faranno sentire presto: sugli enti locali, i lavoratori del pubblico impiego, le forze di polizia, la scuola, l’università, il lavoro.

Loro vanno avanti. Lo fanno con determinazione, senza confronto, con slogans, con comunicazione, con una certa dose di arroganza.

Reggerà tutto questo? La maggioranza sarà compatta per tutta la legislatura? Su questo ci saranno passaggi da vedere con attenzione…penso al federalismo, qualcuno forse pensa che lega e pdl abbiano in mente il solito progetto?..e il movimento di Lombardo?…beh..io credo che non sarà tutto così pacifico

Quanto a noi, il PD, dovemo lavorare con determinazione per radicare la consapevolezza e l’opposizione in questa Italia in cui l’inflazione galoppa e la gente non ce la fa più.

Le feste del PD in queste settimane vedono tante occasioni di incontro, di voglia di capire ed anche di rabbia da tirar fuori. Dobbiamo esserci e marcare la nostra presenza, stavolta, con la nostra petizione non raccogliamo firme..contro Berlusconi, ma per rendere visibile un’Italia che vuole un futuro per se e per i suoi cittadini. Quell’Italia c’è: sta nelle fabbriche, negli uffici, nei mercati dove sempre con più attenzione si guardano i cartellini dei prezzi, sta nelle campagne e nei servizi, sta ad amministrare i piccoli comuni, sta accanto agli anziani ed ai bambini, sta nelle università e nei centri di ricerca.

Diamogli valore, è la linfa vera per il PD e per una possibilità reale che ci meritiamo come Paese.

Buone vacanze, buon riposo a tutti e a tutte voi.

Susanna’

 

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *