Siena protagonista in Commissione agricoltura per parlare della “questione ungulati”

Siena protagonista in Commissione agricoltura alla Camera, dove oggi, mercoledì 29 aprile, la parlamentare Pd Susanna Cenni ha promosso un’audizione con l’assessore all’agricoltura, ambiente, caccia e pesca della Provincia di Siena e i presidenti Emilio Verdiani, dell’Ambito territoriale di caccia Atc 17 (Chianti, Val d’Elsa e Val di Merse) e Alfio Santini, dell’Atc 19 (area Valdichiana, Cetona, Orcia e Amiata). L’indagine conoscitiva sul fenomeno dei danni causati dalla fauna selvatica alle produzioni agricole e zootecniche in provincia di Siena è stato illustrato ai membri della Commissione, che hanno apprezzato il lavoro svolto in termini di contenimento degli ungulati e dei danni da essi causati. Un’occasione, dunque, per illustrare come si muove in materia la Provincia di Siena, che agisce attraverso un protocollo d’intesa con l’Istituto della fauna selvatica.

“Dall’analisi dell’esperienza senese, virtuosa rispetto a molte altre situazioni del nostro Paese – sottolinea a margine della seduta Susanna Cenni – emerge la necessità di una nuova legge per fornire alle Province e alle Regioni strumenti e risorse capaci di tutelare gli agricoltori e l’ambiente dai danni causati dalla eccessiva presenza dei cinghiali. La proposta di legge che ho presentato nelle scorse settimane si propone di centrare questi obiettivi, realizzando piani di prelievo a scopo contenitivo per difendere gli equilibri naturali e la biodiversità e assegnando strumenti specifici sul piano della prevenzione, per tutelare e salvaguardare il patrimonio faunistico ed ambientale. Dobbiamo contrastare l’emergenza ungulati, sanzionando comportamenti che violano le norme e promuovendo il ruolo attivo degli enti locali se vogliamo proteggere i territori e contenere le ingenti perdite economiche causate dalla fauna selvatica alle colture”.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *