#Suvignano, si riparte guardando al futuro

 

Dopo anni di attesa Suvignano, la tenuta strappata alla criminalità è stata assegnata dall’Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla Regione e a Comuni di Murlo e Monteroni d’Arbia. Un risultato che segna il coronamento di 20 anni di impegno delle amministrazioni locali toscane, e di tante associazioni, con alti e bassi del quadro normativo e con il rischio di restituzione alla mafia di questo importante bene. Un plauso alla Regione Toscana, ai Comuni e alle sigle associative che, senza mai mollare, hanno accompagnato la battaglia per il recupero di Suvignano. Se siamo arrivati qui è sicuramente merito di tutti loro e di tante persone. Un risultato per la Toscana e la terra senese. Adesso si apre la stagione dei progetti e della gestione.

Clicca qui per leggere il mio commento.

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *